Perle trentine "nascoste" ai piedi delle Pale di San Martino

  • intro
  • /
  • 18/10/2020
  • Views 229

San Martino di Castrozza - Passo Rolle è una delle località turistiche più belle e, oggettivamente aggiungo, sottovalutate del Trentino.

La sua particolare posizione è tra le più estetiche del Dolomiti Superski. Estetica in che senso? Mi spiego meglio: il paesino con le sue case ed alberghi si trova "cullato" in una bianca conca adagiata ai piedi di una maestosa balconata di rocce dolomitiche, le pale di San Martino.

Le piste da sci, invece, si estendono su un terreno meno verticale, con delle pendenze dolci e con dei colori perfettamente opposti (ambiente con tratti di porfido, granito ed altre rocce non dolomitiche), Quindi, da una parte le rocce nere e dall'altra, in pieno contrasto sia cromatico che architettonico, le eccezionali verticalità delle Dolomiti.

Panoramica sulle Pale
Panoramica al tramonto sulle Pale di San Martino dall'Alpe Tognola.

Il risultato è un ambiente ed una vista indescrivibile a parole, l'unico modo per apprezzarla è viverla magari poco prima del calare del sole quando con l'enrosadira la roccia assume delle tonalità incredibili.

Sass Maor e Cima della Madonna
Foto del famigerato Sass Maor di Cima della Madonna.

Skiarea di altissimo livello tecnico

Il comprensorio sciistico di San Martino di Castrozza non è esageratamente ampio ma ha una grandissima quantità di piste belle e tecniche. Praticamente ad esclusione dei campi scuola, ogni pista da sci di San Martino di Castrozza si può ritenere una bellissima pista.

Le zone sciistiche di San Martino di Castrozza - Passo Rolle (guarda la cartina delle piste e impianti) si possono suddividere in questo modo:

  • Alpe Tognola
  • Valcigolera
  • Col Verde - Rosetta
  • Passo Rolle
San Martino di Castrozza
Il paese e le piste di San Martino di Castrozza vista dal Rosetta.

Alpe Tognola e Cima Tognola

L'Alpe Tognola è la prima zona che si incontra quando si sale dal Primiero. Una potente cabinovia ad agganciamento automatico porta gli sciatori dal 1400 m slm dei parcheggi fino agli oltre 2100 m dell’Alpe Tognola.

Sciare in Primiero
Piste dell'Alpe Tognola di San Martino di Castrozza, Trentino.

Scesi dall'impianto ci sono due possibilità di discesa: da una parte ci sono gli spazi ampi, soleggiati e dolci dell'Alpe Tognola (praticamente un immenso campo scuola a servizio delle famiglie dei bambini di principianti), dall’altra parte ci sono le discese che tornano agli impianti ai parcheggi.

Sciare in Alpe Tognola è sinonimo di relax, sole e tranquillità che però non va confuso con mancanza di emozione! Gli impianti Scandola e Conca infatti oltre a servire ottime piste azzurre permettono agli sciatori più esperti di fare delle belle "sparate" in conduzione da cima a fondo.

In questo versante viene allestito ogni anno un grande e frequentato snowpark chiamato "San Martino Snowpark" la cui estensione è di poco inferiore al chilometro.

Snowpark
Rider alle prese con una delle strutture del Tognola Snowpark.

Oltre all'Alpe Tognola, vi sono le piste che tornano ai parcheggi che senza giri di parole si possono definire semplicemente favolose. Possiamo sciare sulla lunga pista Tognola 3 che nella parte bassa regala un bel panorama sulle Pale di San Martino oppure partendo direttamente dalla stazione di monte della cabinovia Tognola, imboccare fin da subito una delle piste più belle del Dolomiti Superski e probabilmente delle Alpi, la Tognola 1.

Pista Tognola 1
Uno dei piatti forti della skiarea, la pista Tognola 1.

Valcigolera

La zona della Valcigolera parte direttamente dal centro paese dove si incontrano prima gli skilift Pra delle Nasse e poi la moderna e veloce cabinovia 10 posti Colbricon Express. Quest'ultimo impianto serve delle piste molto facili e soleggiate, la zona si può considerare un grande campo scuola alle porte del paese di San Martino di Castrozza.

Gli impianti che portano in quota invece servono delle piste straordinariamente tecniche e sfidanti.

Colbricon
Il Colbricon visto dall'Alpe Tognola. Si vede anche la pista Sole e la Direttissima Finale.

Tanto per fare dei nomi, basti pensare alla pista rossa Record davvero un capolavoro per chi ama le curve condotte ad alta velocità (quando c'è poco affollamento è una delle mie preferite), la rossa Colbricon con i suoi curvoni e poi la pista Cristiania che si sviluppa in un ambiente sempre perfettamente innevato, estremamente selvaggio e sempre con neve compatta ma non ghiacciata di ottima qualità.

Pista Colbricon
Curvoni della magnifica pista rossa Colbricon.

Col Verde - Rosetta

Siando sulle piste di San Martino di Castrozza si gode di uno straordinario panorama sulle Pale di San Martino, un capolavoro estetico della natura che si estende per svariati chilometri in direzione Nord - Sud (dal Cimon della Pala al Sass Maor). Leggermente defilato dal comprensorio principale di San Martino di Castrozza, ovvero dalle piste dell’Alpe Tognola e della Valcigolera, troviamo le piste del Col Verde - Rosetta.

In questa zona ci sono due impianti di risalita, una cabinovia ad ammorsamento automatico che serve una bellissima pista di media difficoltà illuminata anche di notte per la pratica dello sci notturno, e una ardita funivia va vieni che sale a circa 2700 m slm.

Questo secondo impianto, non sempre aperto durante la stagione invernale, porta turisti, ciaspolatori e sciatori praticamente nel cuore delle Pale "scaricandoli" ai bordi del grandissimo altopiano roccioso delle Pale di San Martino.

Non ci sono piste da sci controllate e preparate che tornano a San Martino di Castrozza ma gli sciatori più preparati e soprattutto più esperti di sicurezza possono sbizzarrirsi in una delle tante discese fuoripista che solcano questo versante delle pale. Si va dalla più diretta possibile ovvero il "sotto-funivia Rosetta" fino alle traversate più lunghe che durano una giornata intera.

Passo Rolle

Sciare a Passo Rolle significa immergersi nell’espressione estetica più decisa e evidente delle Dolomiti.

Cimon della Pala
Lo straordinario panorama che si presenta ai nostri occhi sciando al Passo Rolle.

Qui a far da padrone non sono i dislivelli, le piste tecniche o gli impianti moderni e veloci ma bensì la bellezza del panorama.

Cimon della Pala
Tramonto con enrosadira sul Cimon della Pala visto dalle piste di Passo Rolle.

Ci sono svariate piste perfette per principianti famiglie e bambini, la zona nelle immediate vicinanze dei parcheggi di Passo Rolle è essenzialmente un grande campo scuola.

Non mancano però gli impianti che servono versanti e pendii capaci di soddisfare le esigenze degli sciatori più evoluti, uno su tutti la seggiovia quadriposto Paradiso.

Questo impianto serve una bella e sfidante pista nera, la pista Paradiso 1, una bellissima, veloce e varia pista rossa di nome Fiamme Gialle e quando la neve fresca lo permette, la seggiovia Paradiso, apre le porte ad un o straordinario ambiente per la pratica dello sci fuoripista, vien da dire un autentico freeride-paradise. Infatti tutto il vallone che si trova a Ovest della seggiovia ben si presta ad adrenaliniche discese nella powder più profonda.

Fuoripista Paradiso
Fuoripista serviti dalla seggiovia quadriposto Paradiso.

Attraversando la strada di Passo Rolle si accede alla zona "Castellazzo" il cui nome deriva dal Monte Castellazzo un colle di 2333 m slm sul quale, in vetta, è presente la Statua del Cristo Pensante.

In questo versante della skiarea lo skilift Rolle e la seggiovia triposto ad ammorsamento fisso Castellazzo servono alcune interessanti piste sempre ben innevate, talmente ben innevate che non è raro rimangano aperte al pubblico fino al 25 aprile o primo maggio.

Scialpinismo e fuoripista

Gli appassionati di scialpinismo troveranno in San Martino di Castrozza una località con grandi potenzialità.

Oltre ai boschetti del Tognola e della Valcigolera, quando è in funzione la funivia del Rosetta è possibile salire senza sforzo a quasi 2700 m slm dell'Altopiano delle Pale e ritrovarsi in pochi minuti nel cuore delle Pale di San Martino. Dalla funivia partono una, letteralmente, infinita scelta di itinerari alcuni dei quali scendono in Val Gares mentre altri arrivano addirittura in Val Canali.

Arrivo funivia Rosetta
L'arrivo della Funivia Rosetta e il vicino Rifugio Pedrotti sull'Altopiano delle Pale.

Ricettività alberghiera

Il comprensorio turistico oltre all’offerta alberghiera del paese di San Martino di Castrozza, può contare sugli alloggi presenti nella valle del Primiero nei centri abitati di Fiera di Primiero, Imer, Mezzano e Siror. Chi alloggia a San Martino di Castrozza esce dall’hotel ed è praticamente sulle piste, chi invece prende una stanza in valle, risparmia probabilmente qualcosa ma deve farsi alcuni minuti di auto oppure prendere uno dei tanti skibus.

Tognola
Le piste dell'Alpe Tognola vista dal centro abitato di San Martino di Castrozza.

Punti di forza e di debolezza

Punti di forza

  • panorami indescrivibili, le Dolomiti a San Martino di Castrozza - Passo Rolle si esprimono in tutta la loro forza
  • da Passo Rolle si gode di uno dei tramonti più belli del Dolomiti Superski
  • alta densità di bellissime piste da sci
  • grande possibilità di fuoripista (tanti boschetti con esposizione verso Nord) e scialpinismo (vicino c'è il Lagorai, la Val Venegia e quando funivia Rosetta in funzione si possono fare con relativa poca fatica un'infinità di itinerari di grande respiro)
  • belle piste nel bosco, ideali in caso di brutto tempo
  • poco affollamento durante la settimana

Punti di debolezza

  • accessibilità stradale meno veloce rispetto ad altre località
  • ricettività alberghiera minore rispetto ad altre località
  • affollamento nei weekend

I numeri di San Martino di Castrozza - Passo Rolle

I numeri di San Martino di Castrozza - Passo Rolle.
# descrizione
60 km di piste da sci
2.3 km di piste illuminate
40 % di piste azzurre
47 % di piste rosse
13 % di piste nere
21 impianti di risalita
2 snowpark

Come arrivare

L’accessibilità stradale di San Martino di Castrozza rispetto alle altre località le Dolomiti Superski è leggermente meno agevole. Arrivando dalla strada statale della Valsugana che collegata Padova con Trento è necessario uscire a Fonzaso e percorrere la strada regionale SR50 che passa per Fiera di Primiero.

Altro modo per raggiungere San Martino di Castrozza è tramite autostrada A22 del Brennero, uscita di Egna/Ora, si attraversa quasi tutta la Val di Fiemme fino a Predazzo, si sale a Passo Rolle e si scende a San Martino di Castrozza.


Galleria 24 foto


Trova un alloggio qui vicino

Posizione geografica

Guarda sulla cartina dove si trova l'attività outdoor San Martino di Castrozza - Passo Rolle (intro).

229+130+1