Uno degli impianti di risalita principali di Corvara in Badia


La cabinovia Col Alto è una costruzione che rappresenta la storia degli impianti di risalita in Italia. Infatti sulla linea in cui corre l'attuale cabinovia si costruì e venne collaudato il primo impianto di risalita commerciale italiano (anni 1946 - 1947).

Cabinovia Col Alto
Cabinovia Col Alto sotto la neve, Corvara in Badia.

La cabinovia Col Alto è uno dei "2 + 1" impianti principali di Corvara in Badia.

Ho detto "2 + 1" perché, i 2impianti principali di Corvara, quelli che partono dal centro cittadino, sono la lunga cabinovia Boè ed appunto l'impianto del Col Alto. Un altro impianto che possiamo mettere tra i principali di Corvara anche se non serve alcuna pista è la cabinovia Borest essenziale per collegare Corvara in Badia con Colfosco e fondamentale per fare il giro dei quattro passi Sellaronda.

Panorama dalla cabina
Panorama sul Sassongher dalla cabina dell'impianto Col Alto, Alto Adige.

La cabinovia Col Alto parte nei pressi del centro abitato di Corvara a quota 1560 m slm e porta ai quasi 2000 m del Col Alto. Dalla stazione di monte (1980 m slm) gli sciatori possono tornare a Corvara con svariate piste molto belle e molto varie oppure proseguire nella scoperta del meraviglioso e rilassante altopiano innevato dell’Alta Badia andando a prendere la seggiovia di collegamento Braia Fraida.

Linea impianto Col Alto
La linea dell'impianto Col Alto vista da sotto.

La cabinovia Col Alto è stata costruita da Leitner nel 2006 in sostituzione di una veloce seggiovia quadriposto agganciamento automatico (che nelle giornate di scarso affollamento e di bel sole, io preferivo).

La precedente seggiovia era una costruzione del 1990, uno dei primi impianti ad agganciamento automatico italiani. 

Vecchio impianto Col Alto
In viaggio sul vecchio impianto a seggiovia del Col Alto.

L’impianto è dotato di cabine e capaci di portare 8 persone la cui colorazione esterna, come per gran parte delle altre cabinovie di Alta Badia, è di un allegro colore giallo.

La portata oraria può arrivare a 2800 persone/ore.

La stazione di monte della cabinovia Col Alto è integrata con il Rifugio Col Alt, struttura dotata di uno dei ristoranti più apprezzati e famosi di tutto il Dolomiti Superski.

Col Alto
Il Col Alto di Corvara in Badia e la stazione di arrivo della cabinovia.

La pista principale servita della cabinovia Col Alto e la pista rossa Col Alt 4 che a me piace chiamare "La pista varia" perché è un tracciato che propone tantissime situazioni diverse.

Si parte con un ripido largo muro che può mettere in difficoltà i principianti poi la pista spiana e prosegue con due varianti piuttosto diverse: quella di destra a volte usata per far allenare gli sci club locali e quella di sinistra più semplice chiamata pista Col Alt 4 1/2.

Entrambe proseguono con una bellissima serie di cambi di pendenza su terreno ondulato fino ad arrivare, confluendo di nuovo in un unico tracciato, in prossimità dei primi hotel e abitazioni di Corvara. A questo punto la pista gira verso destra e poi con una bellissima picchiata e alcuni cambi di pendenza si torna alla partenza della cabinovia Col Alto.

Stazione di Corvara in Badia
Stazione di partenza a Corvara in Badia dell'impianto Col Alto.

L'impianto è in funzione anche in estate permettendo ai tanti turisti che alloggiano a Corvara in Badia di accedere in pochi minuti e comodamente (passeggini e carrozzine comprese) nel magnifico e rilassante altopiano dell’Alta Badia.

Stazione di valle Col Alto
Stazione di partenza della cabinovia Col Alto di Corvara in Badia, Dolomiti Superski.

Galleria 7 foto


Trova un alloggio qui vicino

Posizione geografica

Guarda sulla cartina dove si trova l'attività outdoor Cabinovia Col Alto (impianto).

297+147+1