Nel centro del Dolomiti Superski tra piste, alpeggi e ottimi rifugi

  • intro
  • /
  • 13/10/2020
  • Views 159

Il comprensorio sciistico dell’Alta Badia è uno dei più estesi dell’intero Dolomiti Superski. I 130 km di piste e gli oltre 50 impianti di risalita si estendono in una ampia area geografica al centro delle Dolomiti a cavallo tra i passi Campolongo a Sud, Gardena a Ovest, Valparola - Falzarego a Est e la bassa Val Badia a Sud.

L'offerta sciistica, così come quella alberghiera è estremamente grade e varia: in Alta Badia si riescono a trovare piste da sci estremamente facili, soleggiate, panoramiche e rilassanti accanto a piste tra le più difficili di Italia, una su tutte la Gran Risa, sede ogni anno della più spettacolare gara di Slalom Gigante della Coppa del Mondo.

Innevamento programmato
Tutte le piste dell'Alta Badia sono coperte da un moderno e potente impianti di innevamento programmato.

La zona più conosciuta e frequentata è il grande altopiano che si estende tra i centri turistici di Corvara in Badia, La Villa e San Cassiano.

Da questi tre paesi partono impianti di risalita che portano gli sciatori a circa 1800 - 2000 m dove un fitto carosello di seggiovie quasi tutte ad agganciamento automatico consente agli sciatori di "viaggiare" indisturbati per un grande altopiano innevato.

Passando tra fienili, baite, valli e rifugi, curva dopo curva, l'Alta Badia regala straordinari panorami sulle Dolomiti centrali più famose: le Tofane, le Dolomiti di Fanes, il vicino Sassongher, il Cir, e il mastodontico Sella. Più lontani emergono il Pelmo, il Monte Civetta e il ghiacciaio della Marmolada.

Sciare in Alta Badia
La Magia dello sci in Alta Badia, Dolomiti Superski.

La Villa

Da La Villa, principale centro turistico dell’Alta Badia, parte una potente cabinovia bifune che porta gli sciatori al Piz la Ila a circa 2100 m slm. Oltre alla pista nera Gran Risa, dal Piz La Ila partono anche le piste Bamby 1, una difficile rossa in contropendenza e la pista Bamby 2 una piacevole pista piuttosto varia e piacevole (entrambe si possono fare e rifare grazie alla veloce seggiovia Bamby). Per tornare a La Villa non vi è solo la pista di Coppa del Mondo ma troviamo anche la veloce e scorrevole pista rossa Altin, una delle mie preferite della zona e lo skiweg Bamby.

Alta Badia
Panorama sulle Dolomiti dalla pista rossa Altin che scende a La Villa.

La Villa non è solamente piste difficili quali la Gran Risa o la pista Bamby 1 oppure lunghe piste rosse quale la Altin, ma grazie ad un impianto di collegamento (seggiovia Colz) che permette di attraversare il fantastico paesino altoatesino è possibile andare a sciare in una zona meno affollata ma non per questo meno bella. Parlo delle piste Gardenaccia e Sponata servite da due impianti omonimi. Le due seggiovie veloci che servono questo versante si appoggiano sulla propaggini della Gherdenacia.

Corvara in Badia

Corvara in Badia ha un centro cittadino più ampio e aperto rispetto a La Villa. Dall'idilliaco paesino, oltre alla lunghissima cabinovia Boè che si innalza fino a raggiungere le rocce del Sella, partono anche impianti tipo seggiovie e skilift perfetti per famiglie principianti (seggiovia Costes da l'Ega e Capanna Nera). Opposto al versante che porta a sciare sul Sella troviamo la stazione di valle del potente impianto Col Alto che serve alcune piste rosse molto varie e panoramiche.

Altra bellissima zona, rilassante, ampia e soleggiata è il Pralongià. Per principianti e famiglie con bambini è difficile trovare piste migliori di queste.

Corvara in Badia
Le piste di Corvara in Badia vista dal Pralongià.

San Cassiano

Da San Cassiano parte un'ulteriore cabinovia che raggiunge Piz Sorega. Piccola curiosità: quasi tutte le cabinovie principali dell’Alta Badia hanno le cabine color giallo. Dal Piz Sorega si apre un esteso e immenso campo scuola adatto sia i principianti ma apprezzato anche dagli sciatori che vogliono fare qualche bella e veloce curva in conduzione.

Da non perdere la lunghissima discesa che dal Pralongià torna a San Cassiano: la pista 9B è molto facile ma se fatta poco prima del tramonto è una delle più romantiche e panoramiche del Dolomiti Superski.

Piste facili
L'Alta Badia è il paradiso delle piste facili e rimantiche.

Nei pressi dell'impianto Ciampai, tra le piste La Fraina e Ciampai, viene allestito uno snowpark, il Moviment Snowpark dell'Alta Badia.

Moviment Snowpark
Foto del Moviment Snowpark visto dalla veloce seggiovia Ciampai.

Colfosco

Da Corvara in Badia, grazie all’impianto Borest è possibile spostarsi in direzione del di Colfosco altro centro turistico d’eccellenza dell’Alta Badia.

A Colfosco ci sono gli impianti che salgono lungo due versanti:

  • i primi raggiungono il Passo Gardena e quindi consentono allo sciatore di scendere in Val Gardena (spettacolare la pista Cir)
  • l’altro versante, chiamato Val Stella Alpina - Edelweiss consente di sciare in una spettacolare conca innevata in cui si trovano sia un bellissimo campo scuola servito dalla seggiovia Stella Alpina, che piste sfidanti ed esigenti quale la Forcelles, perfetta per sciare in veloci conduzione oppure la sfidante e ripida pista nera Col Pradat nella quale si può allenare il corto raggio.
Piste di Colfosco
Le belle piste di Colfosco in Val Stella Alpina - Edelweiss.

Pedraces - San Leonardo - Santa Croce

Al termine della pista Sponata una seggiovia di collegamento, impianto Praduc, permette di raggiungere una delle skiarea dell’Alta Badia che preferisco ovvero la zona del Santa Croce. Qui un veloce e lungo impianto con seggiovia quadriposto serve alcune bellissime piste rosse (molto bella la pista rossa Santa Croce).

Dalla stazione di monte dell’impianto seggiovia La Crusc 1, parte una breve cabinovia a 10 posti chiamata cabinovia La Crusc 2 che porta lo sciatore ai piedi del santuario del Santa Croce. Merita sacrificare qualche minuto di adrenaliniche discese e fare una passeggiata di pochi minuti sci in spalla per andare a visitare il Santuario immerso in un ambiente straordinario.

Il "quadretto" che si presenterà ai nostri occhi è talmente piacevole da sembrare irreale: una chiesetta ed un ospizio in cui ora si trova un ottimo rifugio si parano davanti ad un’infinita parete rocciosa con colore dai toni arancioni del Sasso di Santa Croce.

Molto bella la discesa completa che parte dal santuario e termina a Pedraces.

Santuario Santa Croce
L'incredibile ambiente del Santuario di Santa Croce in Alta Badia.

Tante piste tutte collegate!

Tutte queste piste raggiungibili dei tre centri turistici sono collegate tra di loro e non solo... Passando per il Monte Cherz e per Passo Campolongo le piste dell'Alta Badia sono collegate anche con Arabba che si trova in Veneto.

Arabba - Marmolada
Panorama sulla Marmolada e piste di Arabba viste dal Pralongià dell'Alta Badia.

Arrivando nei pressi di passo Gardena si incontrano gli impianti che salgono da selva di Val Gardena. Sia che si scenda verso la Val Gardena che tornando in Alta Badia ci sono piste estremamente lunghe,varie e panoramiche.

A San Cassiano invece sciando verso la zona dell'Armentarola è possibile, prendendo un comodo skibus, salire fino al Passo Valparola poi fino al Passo Falzarego e grazie alla funivia Lagazuoi fare una lunghissima maratona bianca immersi nelle Dolomiti, della pista Armentarola.

I rifugi dell'Alta Badia

L’Alta Badia non è solo grande sci ma è, oggettivamente, un comprensorio in cui la sosta in rifugio fa parte dell’esperienza turistica. Le piste e tutta la skiarea sono "tempestate" di straordinari rifugi capaci di offrire al visitatore eccellenti piatti sia della cucina tipica altoatesina che montanara. Lo sciatore (o snowboarder) che mette le proprie lamine in Alta Badia generalmente è anche una buona forchetta (oltre ad essere una buona lamina).

Fuoripista

Per il fuoripista ci sono alcune belle proposte di discesa dal Sella, raggiunte magari con salita agevolata dalla Funivia del Sass Pordoi. Con un po' più di fatica rispetto al Sella, molto interessante è tutta la zona del Puez con accesso dalla Val Stella Alpina di Colfosco. Quando c'è tanta neve fresca ci sono anche alcuni boschetti che nonostante non abbiano un altissimo dislivello sono molto divertenti.

Sci di Fondo

Per lo sci di fondo ogni inverno vengono abbattute e tracciate numerose piste che si snodano tra San Cassiano la villa e Corvara. Sono circa 30 i km battuti regolarmente, da questa pagina potete trovare la mappa ed i tracciati gps: sci di fondo in Alta Badia.

Altissima qualità ricettiva

L'Alta Badia è riconosciuta come una località turistica di altissimo livello quindi la ricettività alberghiera è ovviamente ottima ma i prezzi sono generalmente alti. Il rapporto qualità/prezzo tuttavia è oltremodo adeguato. Preferirei che ci fosse una maggior offerta e anche qualche alloggio per chi non ha il portafoglio gonfio. Ottima soluzione è il campeggio ai piedi del Sas Dlacia.

Sciatori in Alta Badia
Sciatori si godono il panorama dell'Alta Badia dal Pralongià.

Come Arrivare

Per arrivare in Alta Badia ci sono diverse possibilità, la più comune è l’accesso tramite Autostrada A22, uscita di Bressanone, si percorre la Val Pusteria fino quasi a Brunico. Prima di San Lorenzo di Sebato si segue la strada statale 244 che risale tutta la Val Badia.

L’accesso per il Passo Campolongo richiede di raggiungere Arabbae pertanto di attraversare tutta la Val Belluna e l'Agordino (strade poco scorrevoli). Un’altra possibilità di accesso è tramite Cortina d'Ampezzo ed il Passo Falzarego e Valparola; in questo caso è necessario raggiungere Cortina d'Ampezzo.

Altro accesso è via Passo Gardena e quindi autostrada A22 uscita di Chiusa/Val Gardena, si attraversa tutta la Val Gardena e si passa per il passo Gardena; attenzione in questo caso che in piena stagioen invernale l’apertura del Passo Gardena non è sempre garantita, per alcune ore o giorni potrebbe essere chiuso per motivi di sicurezza.

Punti di forza dell’Alta Badia

  • panorami straordinari
  • organizzazione eccezionale
  • ricettività alberghiera di altissimo livello
  • qualità dei rifugi inarrivabile
  • impianti moderni e potenti
  • piste facili, rilassanti e soleggiate nelle quali sciare, è una piacevole passeggiata
  • piste impegnative e sfidanti
  • ambiente dolomitico di primordine
  • innevamento programmato molto efficiente
  • preparazione piste di altissimo livello
Piz Sorega
Le Dolomiti viste dal Piz Sorega al tramonto.

Punti di debolezza

  • le piste difficili e sfidanti sono sparse nel comprensorio
  • prezzi alti (anche se rapporto qualità prezzo è buono)
  • accessibilità stradale non immediata

Galleria 21 foto


Trova un alloggio qui vicino

Posizione geografica

Guarda sulla cartina dove si trova l'attività outdoor Alta Badia (intro).

159+1117+1