Sciare tra Agordino, Val di Fassa e Val di Fiemme

  • intro
  • /
  • 07/09/2021
  • Views 1483

Il comprensorio sciistico di Falcade - Passo San Pellegrino e Alpe Lusia si estende dalla valle del Biois in Veneto fino al Col Margherita e ai dolci pendii trentini di Passo San Pellegrino arrivando fino in Val di Fassa con Moena e in Val di Fiemme con Bellamonte.

Passo San Pellegrino e Col Margherita
Le piste del Col Margherita di Passo San Pellegrino: Caviette, Col Margherita e La Volata.

Falcade - Passo San Pellegrino

La skiarea è eccezionalmente vasta, ricca di piste e "situazioni sciistiche" molto diverse tra loro. Si va dalle facili e soleggiate piste il versante settentrionale di Passo San Pellegrino fino ai tracciati tecnici e difficili del Col Margherita.

Pista Laresei
Discesa verso Passo Valles e Pian della Sussistenza nel comprensorio di Falcade.

Falcade è il centro abitato di riferimento per l’intero comprensorio. Non ha una ricettività alberghiera con un esagerato numero di posti letto, però a Falcade si respira ancora quell’aria di genuino paese di montagna sfumata in località turistiche più affermate e frequentate.

Il comprensorio sciistico è caratterizzato da avere belle piste, lunghe, ambite e con ottimi dislivelli (guarda la skimap dell'intero comprensorio). La "tirata" con pendenze sempre sostenute avente il dislivello maggiore si ha facendo la lunghissima discesa che dal Laresei arriva fino alla località Molino alle porte di Falcade.

La pista invece più lunga in assoluto compie l'incredibile dislivello di 1314 m ma con dei tratti molto panoramici e poco pendenti è la cosi chiamata "Pista del Innamorati" che dal Col Margherita (quota 2513 m slm) scende tutto d'un fiato fino a Falcade a 1199 m slm (in realtà è necessario togliersi gli sci per superare un tratto di strada a Passo Valles).

La pista degli Innamorati non è mai difficile anzi in qualche punto è necessario darsi qualche spinta con i bastoncini. Il suo punto di forza non è la capacità di scaricare adrenalina in chi la percorre, bensì la romanticità del percorso e l'unicità dell’ambiente. Segnalo inoltre che a Passo Valles, il valico stradale che collega la Val di Fiemme con la Val Biois, è presente un ottimo ristorante il Rifugio Capanna Passo Valles a 2032 m slm.

Passo Valles
Passo Valles visto dalla scialpinistica per Cima Caladora; si vede parte della Pista degli Innamorati.

Fuoripista e freeride

La morfologia del terreno consente che, negli inverni ricchi e abbondanti di neve, Falcade - Passo San Pellegrino sia un’ottima scelta anche per gli amanti del fuoripista.

Fuoripista Laresei
I facili ma divertenti pendii fuoripista di Falcade zona Laresei.

Per chi ha poca dimestichezza con lo sci in neve fresca perfetti sono i pendii e di boschetti serviti dalla seggiovia Saline - Laresei.

Il fuoripistaiolo esperto, troverà pane per i suoi denti sui ripidi pendii del Col Margherita. Molto interessanti sono anche i valloni aperti e soleggiati del versante Cima Uomo di Passo San Pellegrino.

Dal Col Margherita, quando la quantità e la sicurezza della neve lo permette, è possibile sciare fuoripista su un percorso controllato e non battuto chiamato il Col Margherita freeride Park. Dalla stazione di monte della funivia vi è infatti un portale in cui fare il controllo Artva superato il quale ci si mette in un ripido pendio.

Parete Nord Col Margherita
La famosa parete Nord del Col Margherita.

Piste bellissime

Nella skiarea Alpe Lusia/San Pellegrino-Falcade ci sono piste bellissime una su tutte la Col Margherita un bel serpentone bianco, ricco di curvoni e cambi di pendenza che dai circa 2513 m slm del Col Margherita torna a passo San Pellegrino con esposizione verso a Nord quindi sempre con ottima neve, compatta ma non ghiacciata. Molto esigente è anche la pista La Volata uno dei tracciati più giovani del comprensorio.

Cartello La Volata
Cartello di inizio della pista nera La Volta di Passo San Pellegrino.

Dal Laresei, con le piste Panoramica o Plateau (per la parte alta) e Rossignol nella parte bassa, senza soluzione di continuità si torna a Falcade lungo un percorso di svariati chilometri e di oltre 1000 m di dislivello.

Molto interessanti sono anche i pendii aperti e soleggiati del versante Nord del Passo San pellegrino, mi piacciono molto le piste Ciadin (zona Cima Uomo) ed i tracciati gemelli Monzoni e Costabella. La pista Ciadin è il tracciato che dell’arrivo dell’impianto Cima Uomo torna al Passo San pellegrino facendo però una "larghissima curva" passando letteralmente ai piedi del gruppo del Costabella, un'altra lunga maratona bianca con una grande varietà di situazioni ambientali e sciistiche.

Panoramica su Passo San Pellegrino
Panorama sul Passo San Pellegrino e le piste di Cima Uomo e Costabella.

Ricettività alberghiera

Oltre agli hotel ed alberghi presenti a Falcade e lungo la vallata del Biois, ci sono anche delle strutture ricettive presenti direttamente a passo San pellegrino. Chi alloggia in uno di questi hotel può realmente affermare di aver fatto una settimana bianca sci ai piedi infatti il mattino basterà uscire dalla porta dell’hotel per essere direttamente sulle piste.

Offerta enogastronomica

Ci sono numerosi rifugi sparsi tra le piste delle località. Decisamente interessante ed ache in questo caso varia è la offerta enogastronomica. Infatti troviamo specialità tipiche della cucina veneta dell’Alto Agordino, come per esempio il Pastìn (carne di maiale molto speziata), e alcune proposte della cucina trentina come per esempio la Carne Salada o piatti a base del formaggio tipico della zona, il Puzzone di Moena.

Cucina tradizionale
Ottima l'offerta enogastronomica presente nei rifugi.

Panorami dolomitici di grande respiro

Dal punto di vista panoramico le località del comprensorio non hanno nulla da invidiare ad altre località più famose. È veramente sbalorditivo vivere un tramonto dal Laresei dal quale si ha una vista a 360° sulle Dolomiti Venete e Trentine. Poco prima del calar del sole si illuminano di rosso e di rosa, effetto dell'enrosadira, e si formano visuali incredibili sulle Cime del Costabella e Cima Uomo, in lontananza i massicci dolomitici del Pelmo e del Civetta ci appariranno davanti agli occhi con tonalità inverosimili.

Tramonto Dolomititi
Tramonto su Antelao, Pelmo e Civetta dal Laresei.

Sampe Snowpark

Oltre al fuori pista, per i rider più scatenati, viene allestito ogni inverno un piccolo snowpark presso l’impianto Campigol, il "Sampe Snowpark".

Alpe Lusia (Bellamonte - Moena)

A pochi km dal Passo San Pellegrino in direzione della Val di Fiemme, partono gli impianti che da Ronchi salgono in località Valbona e poi a Le Cune punto di collegamento tra il versante Fassano e quello Fiemmazzo della skiarea dell'Alpe Lusia.

Pale San Martino
Panorama sulle Pale di San Martino dalla skiarea Alpe Lusia.

La skiarea dell'Alpe Lusia si può definire "double face": da una parte piste tecniche, lunghe, esposte a nord ed impegnative (versante Moena). Dall'altra il paradiso delle piste facili, del sole e del relax (lato Bellamonte).

Sulla cartina sciistica potrebbe sembrare una località minore, ma mai skimap come quella dell'Alpe Lusia è fuorviante. Nei 25-30 km del comprensorio sciistico ci sono una tale quantità di "perle" che la località è una delle mie preferite che spesso consiglio anche per vacanze di più giorni. Perle che non sono solo le sue bellissime piste nere (pista Piavac per gli amanti del ripido tecnico e Direttissima per chi vuole ripido-veloce), ma soprattutto per le sue veloci e varie piste rosse quali Zirmes, Lastè, Fiamme Oro 1, etc.

Piste Moena
Le belle piste rosse del versante di Moena dell'Alpe Lusia.

E come detto poc'anzi, il versante di Bellamonte è un'apoteosi di piste facili e rilassanti, adatte a famiglie e principianti. Anche chi non scia trova da fare in Alpe Lusia infatti una lunga e comoda cabinovia permette il trasporto, oltre che degli sciatori, anche dei pedoni e degli slittini.

Quando nevica, ciliegina sulla torta, si possono fare anche bellissime avventure in neve fresca.

Maggiori informazioni: skiarea Alpe Lusia (Bellamonte - Moena).

Come arrivare

Per chi proviene dall’Agordino è necessario risalire tutta la valle di Agordo e giunti a Cencenighe seguire le indicazioni per Falcade; la strada non è molto scorrevole.

È possibile arrivare a Passo San pellegrino anche da ovest. Percorrendo l’autostrada A22 del Brennero si può uscire presso l’uscita di Egna/Ora, risalire tutta la Val di Fiemme fino a Moena. Prima di Moena imboccare la strada statale 346 che porta a Passo San pellegrino. Altra possibilità: da Predazzo si seguono le indicazioni per Passo Rolle, appena superato Paneveggio si incontrano le indicazioni per Passo Valles. Superato Passo Valles si può scendere fino a Falcade.

Passo San Pellegrino
La partenza impianti per il versante Nord di Passo San Pellegrino.

I numeri di Alpe Lusia + Falcade & San Pellegrino

I numero della skiarea di Falcade - San Pellegrino ed Alpe Lusia.
# descrizione
100 km di piste totali
100 km di piste con innevamento programmato
55 % di piste azzurre
35 % di piste rosse
10 % di piste nere
23 impianti di risalita
2 snowpark
36 km di piste per lo sci nordico
31 rifugi e ristoranti di montagna
Tramonto Pale
Tramonto su Mulaz e Pale di San Martino dal Laresei.

Galleria 26 foto


Trova un alloggio qui vicino

Posizione geografica

Guarda sulla cartina dove si trova l'attività outdoor Alpe Lusia e Falcade - San Pellegrino (intro).

1483+1125+1