• home /
  • dolomiti superski
  • /
  • le migliori piste per sciare a fine stagione (anche in aprile) nel dolomiti superski

Sciare a fine stagione nel Dolomiti Superski: lista delle piste migliori


Quando la stagione volge al termine, quando il sole inizia ad avere forza e le giornate si allungano, le piste più a bassa quota ed esposte verso sud sono le prime a soffrire. È un vero piacere sciare con il bel sole e con l'aria tiepida ma la neve in queste situazioni si scioglie velocemente e nei casi peggiori si formano anche delle vere e proprie pozzanghere.

E poi con molta umidità la neve diventa poco scorrevole: mentre su neve morbida e piste pendenti è un piacere sciare, sulla neve collosa proprio no. A volte sembra che le gambe siano addirittura tirate indietro quando si incontrano le aree con "neve collosa".

Sciare in aprile
Sciare in primavera inoltrata è sempre un grande piacere.

Dove andare a sciare per godersi l'arrivo della primavera?

Ecco un elenco che, zona per zona del Dolomiti Superski, vi dà un'idea delle piste che reggono meglio l'arrivo della primavera, dei primi caldi e la fine della stagione sciistica.

E per chi ama lo scialpinismo, in questa pagina ho creato un elenco delle gite skialp primaverili più interessanti in Dolomiti.

Cortina d’Ampezzo

Cortina d’Ampezzo è fortunata perché ha diverse piste che sono perfette per le sciate di primavera. La prima che viene in mente è ovviamente quella più in quota ed è il Ra Valles raggiungibile con la comoda linea cabinovia Col Drusciè + funivia Ra Valles (Freccia del Cielo).

A Ra Valles le piste che si trovano nel catino roccioso ai piedi delle Tofane ed oltre a essere alte come quota hanno un’esposizione perfetta che mantiene la neve dura per tutta la giornata anche ad aprile inoltrato.

Altra bellissima zona è la skiarea delle Cinque Torri. Essendo molte piste esposte verso Nord il sole non batte mai direttamente sulla neve e questa si mantiene bella dura per tutta la giornata. 

E poi rimane quel piccolo paradiso dello sci primaverile che risponde al nome di Tondi - Faloria: quota ed esposizione fanno sì che ogni anno si possa sciare con piacere fino al 1 maggio.

Plan de Corones - Kronplatz

Anche sul "panettone" della Val Pusteria ci sono delle piste che tengono particolarmente bene durante la primavera. T

utte quelle esposte verso Nord ovvero che dal Kronplatz scendono verso Riscone non avendo il sole che batte direttamente mantengono la neve in modo ottimale per gran parte della giornata.

In particolare una delle piste che tiene meglio la neve è la parte alta della Hernegg ovvero ovvero la pista Pramstall. Altra bella zona che mantiene bene la neve e quella servita dalla Cabinovia Pre da Peres.

Alta Badia

L’Alta Badia è inutile negarlo con l’arrivo della primavera soffre un po’. Moltissime piste che rappresentano la fortuna dell’Alta Badia in pieno inverno perché sono molto soleggiate, sono uno svantaggio per la tarda primavera poiché prendono il sole già di primo mattino ed in modo piuttosto diretto.

Tra le piste che resistono meglio in alta Badia segnalo la nera del Col Pradat (nella parte alta), ovviamente la Gran Risa (è un piacere farla con la neve morbida e umida se ci sono poche persone) e poi rimane la pista più alta del comprensorio ovvero la pista nera Vallon.

Sella
Sciare in primavera può essere molto piacevole a patto di saper scegliere le piste giuste durante la giornata.

Val Gardena

In Val Gardena ci sono alcune piste che tengono bene l’arrivo delle prime giornate calde. In zona Ciampinoi la pista Ciampinoi 3 è sempre molto piacevole da sciare a patto di avere un buon allenamento e poi sempre in zona la pista Sochers.

Anche le piste servite dalla seggiovia Sasso Levante che sono molto quota e spesso sferzate da un’aria fredda tengono molto bene l'arrivo dei primi caldi.

In Alpe di Siusi - Seiseralm la pista Freccia tiene piuttosto bene la neve poiché è ripida e per lo stesso motivo rimane divertente anche la zona servita dalla seggiovia Mezdì.

Pista Sochers
In tarda primavera le piste Sochers sul Ciampinoi regalano ottime sciate.

Val di Fassa

In Val di Fassa fino a qualche anno fa esisteva la cestovia di Pian dei Fiacconi e quella era una garanzia anche per chi voleva sciare in pista oltre che un autentico paradiso per scialpinisti e freerider. Purtroppo una valanga ha distrutto il rifugio e la stazione di monte dell'impianto nell’inverno del 2020/2021.

Piste interessanti per lo sci di fine-stagione sono quelle del Belvedere di Canazei che hanno una esposizione particolarmente buona in grado di mantenere la neve compatta e veloce anche ad aprile inoltrato.

Belvedere di Canezei
Quota ed esposizione rendono il Belvedere di Canazei ottimo per sciare in tarda stagione.

Vi sono poi le piste del lato che dà verso Moena dell’Alpe Lusia in particolare le Fiamme oro 2 e la famosa pista Piavac. E poi vi è la pista nera di Alba di Canazei che ha un’ottima esposizione ed è immersa nel bosco garantendo neve molto piacevole fino alla chiusura stagionale degli impianti di risalita.

Arabba

Arabba è universalmente riconosciuta come una delle località in cui la neve si mantiene ottimamente anche a stagione inoltrata. La zona di Porta vescovo è esposta a nord ed è ad una quota piuttosto alta.

Porta Vescovo di Arabba
Arabba Porta Vescovo è una delle località con la neve migliore per sciare in aprile.

Le piste servite dal Funifor Arabba - Porta Vescovo rimangono piacevoli e belle da sciare anche fino ad aprile inoltrato. Oltre all'area di Porta Vescovo, bellissima neve spesso si trova anche in Belvedere - Sass Becè ovvero sulle piste conosciute come "quelle di Passo Pordoi".

Le piste servite dalla veloce seggiovia Lezuo in particolare garantiscono una sciata molto divertente anche quando il calendario segna aprile inoltrato.

Zona Belvedere
La zona del Belvedere - Passo Pordoi ha ottima neve anche a fine stagione.

San Martino di Castrozza

La skiarea del Primiero ha la pista Cristiania che essendo immersa nella severa Valcigolera gode di un ambiente particolarmente freddo. Buona quota e clima  e quindi è in grado di soddisfare gli sciatori più esigenti anche quando le piste rimango aperte ad aprile.

Tengono molto bene anche le piste di Passo Rolle e in particolare quelle servite dalla seggiovia Paradiso.

Val di Fiemme

In Val di Fiemme vi è il gioiello dell’Alpe Cermis un comprensorio completamente esposto a nord e quindi, anche se sulla carta le quote non sono elevate, la neve sulle piste è una delle migliori per il fine stagione.

Non è raro infatti che sulle piste della skiarea di Cavalese si riesca a sciare egregiamente anche fino oltre la metà di aprile.

Sempre in Val di Fiemme ci sono piste che tengono bene quando l'aria è calda anche a Pampeago. Queste piste particolarmente adatte per le sciate primaverili si trovano sul Monte Agnello. Da segnalare che anche sulla pista della Val Todesca non è raro trovare neve compatta e veloce.

Alta Pusteria

L’Alta Pusteria è una valle fortunata poiché oggettivamente è più fredda rispetto a quelle più a sud del Dolomiti Superski.

In particolare la zona della Croda Rossa, molto fredda in inverno, trasforma questo piccolo svantaggio in un grande vantaggio. Quando le giornate si allungano e il sole inizia ad avere una certa forza è sempre molto piacevole farsi la ripidissima pista Holzriese su neve morbida.

Valle Isarco - Rio Pusteria Bressanone

Plose - Bressanone si trovano piste che tengono bene il primo caldo primaverile nel versante del Monte Fana, soprattutto quelle servite dalla seggiovia Rossalm. Buona quota ed ottima esposizione fanno sì che si riescano a fare delle curve soddisfacenti anche ad inizio aprile mentre la pista Trametsch raramente è sciabile con soddisfazione da cima a fondo in tarda primavera.

Maranza - Gitshberg, grazie alla quota molto elevata, si può sciare con soddisfazione anche da fine marzo in poi. In particolare belle discese si riescono a fare sulla pista Gitsch quella che sale sul Monte Cuzzo che arriva a circa 2500 m slm.

Falcade - Passo San Pellegrino - Alpe Lusia

Il compressore di Falcade - Passo San Pellegrino e Alpe Lusia ha alcune perle che sono disposte a pieno Nord e tengono la neve fino a stagione in entrata. Alcune delle piste più interessanti, come già detto prima, sono la Piavac e le Fiamme Oro 2 del versante di Moena.

A passo San Pellegrino si trovano sempre ottime condizioni sulle piste servite dalla funivia del Col Margherita: la Volata e la Col Margherita rossa hanno condizioni perfette anche ad aprile.

Ski civetta

Sullo Ski Civetta le piste che tengono meglio l’arrivo del primo caldo si trovano al Col dei Baldi. Tutte quelle che scendono verso Piani di Pezzè hanno esposizione verso Nord e sono protette dalla imponente mole del Monte Civetta. Questi tracciati immersi nel bosco riescono a garantire una buona neve anche quando la stagione volge al termine.

Sulla pista Coldai, sulla pista Azzurra e soprattutto sulla pista Civetta lo sciatore riesce a divertirsi anche quando il sole è parecchio forte.

Altra bellissima zona capace di regalare uscite soddisfacenti in aprile è quella del Monte Fertazza a Selva di Cadore, in particolare il bellissimo e ampio pendio servito dalla seggiovia quadriposto Fertazza.


Galleria 7 foto


Trova un alloggio qui vicino

Posizione geografica

Guarda sulla cartina dove si trova l'attività outdoor Le migliori piste per sciare a fine stagione (anche in aprile) nel Dolomiti Superski (articolo).

1497+19+1